Circolare n. 280 - Assenze arbitrarie

A tutti i genitori

A tutti gli alunni

Ieri 2 maggio ed oggi 3 maggio 2019, nonostante il lungo periodo di tredici giorni di legittimo riposo per le vacanze Pasquali, per il 25 aprile e per l'1 maggio, nonchè per la sospensione delle attività didattiche deliberata dal Consiglio d'Istituto, un considerevole numero di studenti non si è presentato a scuola e pertanto tali assenze risultano ingiustificate. 

In particolare in alcune classi la frequenza è stata inferiore al 50%, limitando in modo determinante la possibilità di svolgere, con i pochi presenti, attività didattiche efficaci. Segnalo che l’assenza arbitraria costituisce motivo di valutazione ai fini del comportamento, come del resto ogni condotta degli alunni.

Considerato l'esiguo periodo che precede la fine delle lezioni e gli scrutini finali, essendo oltremodo prezioso ogni giorno di didattica, alcune classi, che si sono assentate il 2 e/o il 3 maggio per più del 50% dei frequentanti, non parteciperanno ad attività extrascolastiche in orario curriculare precedentemente programmate. In particolare: le classi IV C e IV H non prenderanno parte alla manifestazione "Gli occhi di allora, le voci di oggi" e la classe III F non andrà alla visita guidata a Palermo organizzata dai professori Linares e Patera. Per quanto riguarda, invece, l'attività "Guardiani della Costa", che rientra nell'alternanza scuola-lavoro, parteciperanno soltanto due alunni della classe IV E e dieci alunni della classe III G, regolarmente presenti per tutta la giornata del 2 maggio, giornata in cui i rispettivi compagni di classe si sono assentati per più del 50% dei frequentanti. 

In relazione a quanto sopra esposto, in una sinergia educativa indispensabile tra scuola e famiglie e finalizzata alla formazione di cittadini corretti, oltre che culturalmente preparati, si invitano i genitori ad esercitare un adeguata vigilanza, oltre alla debita sensibilizzazione verso le responsabilità civiche, affinché tali episodi non debbano ripetersi determinando le spiacevoli conseguenze della richiesta della giustificazione delle assenze con la presenza della famiglia.

Si confida nella fattiva collaborazione tra scuola e famiglia per il bene dei ragazzi e della società futura.

Il Dirigente Scolastico

Prof. Fiorella Florio